Default text, this is the text that 3.x browsers will see You can have lot's of ˜ here in stead. Or you can use a script to write in text only if it's Netscape 4 (you have to do that so that the layer gets some content or the written in text won't show correct.


Cerca nel sito



HOME
Mi chiamo Rosa...
00. GALLERIA - i miei dipinti
01. Vincent Van Gogh
02. Paul Gauguin
03. Eugene Delacroix
04. Il Sublime...
05. Gustavo Rol
06. I Preraffaelliti
07. Frida Kahlo
08. I Viaggiatori dell'Infinito
09. wwNw
BIBLIOGRAFIA E FONTI
Eventi & Mostre
I MIEI OSPITI
Il SurjaForum



 Anthakarana
 Art Jewelry
 Blu Delfino Blu
 Gli Occhi del Drago
 Il Ponte dell'Arcobaleno
 Il Raggio Verde
 La Pietra Verde
 Le Pietre delle Fate
 Moonwitch
 Navaratna
 Rainbowbridge
 Saraswati
 Silvermoon
 Spazio Cucina
 Surja
 SurjaAge
 SurjaWorld

Torna alla Home del SurjaRing

Hai voglia di partecipare attivamente? Vuoi vedere pubblicato un tuo intervento inerente gli argomenti trattati all'interno di questo sito? INVIACI un messaggio illustrandoci l'argomento che desidereresti trattare: ti risponderemo al più presto richiedendoti l'invio del materiale, ed anche una tua foto, se vuoi.

Pubblicheremo gli interventi che, a nostro giudizio, saranno ritenuti più originali ed interessanti.
9. Gli ultimi anni

Angeli dei Sette Chakra
Gli Angeli dei Chakra si rivolgono ad animi in cammino verso un sempre maggiore e consapevole equilibrio personale.
Donarsi o donare un angelo dei Chakra è un gesto colmo di simboli e significati.

Visualizza tutti gli Angeli dei Sette Chakra>>>
Frida Kahlo dipinse “La colonna spezzata” nel 1944, quando la salute stava decisamente peggiorando e soffriva per i dolori lancinanti, simboleggiati pittoricamente dai chiodi conficcati ovunque.
Una colonna ionica frantumata sostituisce quella vertebrale.
Cominciò una sorta di lungo calvario: nel 1946, a New York, fu operata; tornata a casa, chiusa di nuovo in un busto, dipinse “Albero della speranza”. Era per il suo mecenate, l’ingegnere Eduardo Morillo Safa. Nel quadro, Frida è solennemente vestita di rosso, siede all’ombra della luna, lasciando l’altra se stessa - sulla barella e con le ferite sanguinanti - esposta alla luce del sole. È l’astro diurno, secondo la tradizione azteca, che richiedeva il sangue quale tributo al rinnovamento della vita sulla terra. Lei sperava, offrendo quel sacrificio doloroso, nel risultato dell’intervento chirurgico.

Quell’anno dipingerà ancora, drammaticamente. Stavolta, pur mantenendo il suo volto, ha il corpo dell’amato cerbiatto Granizo, trafitto da numerose frecce. “Il piccolo cervo” è colpito a morte.

Nel 1951 subisce altri interventi chirurgici alla colonna vertebrale. Per riconoscenza verso il dottor Farrill, che l’aveva salvata (praticandole una serie di innesti ossei), dipingerà un autentico retablos: Frida, sulla sedia a rotelle, è davanti al cavalletto, intenta al ritratto del dottore. Sulla tavolozza, al posto dei colori, c’è il suo cuore.

Intanto, tra un intervento e l’altro, occorreva lenire un insopprimibile dolore. Nell’aprile 1953 l’amica e fotografa Lola Alvarez Bravo organizza la prima esposizione personale di Frida Kahlo in Messico, convinta che gli onori le andassero tributati in vita. Lei, nel Diario, farà un piccolo, poetico elenco dei dipinti esposti:

La vita ammutolita…
datrice di mondi.
Cervi feriti
Abiti da tehuana
Raggi, pene, Soli
ritmi nascosti
“La piccola Mariana”
frutti un tempo molto vivi.
la morte si allontana –
linee, forme, nidi.
le mani costruiscono
gli occhi aperti
i Dieghi compassionevoli
lacrime intere
tutte sono molto chiare
Cosmiche verità
che vivono senza suoni
Albero della speranza
mantieniti saldo.


Fu deciso di amputarle la gamba nell’agosto del 1953. Morì un anno più tardi, la notte del 13 luglio. Le ultime parole scritte nel Diario: “Attendo con gioia la mia dipartita…e spero di non tornare mai più…Frida”.
© Rosa Cassino - 2003 - Tutti i diritti riservati. È vietato utilizzare i testi senza autorizzazione.


In riferimento alla recente legge del 2015 entrata in vigore il 2 giugno sui cookie, avvertiamo i visitatori che questo sito non utilizza cookie per raccogliere dati degli utenti ma solo cookie tecnici, necessari al funzionamento del sito e per consentire agli utente di accedervi.

Non dimenticare di iscriverti
alle NewsLetter di questo sito!



Vuoi un regalo dal SurjaRing?
clicca qui





Ti piace questo sito?
Invita anche un tuo amico a visitare il SurjaRing!
clicca qui



Collabora con noi!
C'è un argomento che ti appassiona
e desideri condividerlo nel web?
Hai voglia di diventare uno dei nostri?
Collabora con noi!
C'è uno spazio gratuito che ti attende
all'interno del SurjaRing.
Clicca qui




REGISTRATI
per ricevere novità
dal SurjaRing










Per la pubblicità su     questo sito clicca qui!

Segnala il SurjaRing     ad un amico

Partecipa al     SurjaForum

Fai di SurjaRing la tua     Home Page

Collabora con noi

Ascolta la SurjaMusica


Surja

Cristallidiluna

BluGanesha

Profumidoriente


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in
SurjaRing?


Ars culinaria
La Locanda di Donna Sofia


SurjaForum
Partecipa anche tu al Forum del SurjaRing!


SurjaTeam
Chi scrive in SurjaRing?


Free Internet - Free e-mail
NAVIGA IN INTERNET con un accesso sicuro e veloce al costo di UNA TELEFONATA URBANA ed una casella e-mail con ANTISPAM e ANTIVIRUS!


I CHING
Consulta l'oracolo: un nuovo servizio offerto da SurjaRing


ScambioBanner
Esponi un banner del tuo sito in SurjaRing


SurjaForum
Partecipa anche tu al forum del SurjaRing!




SurjaTeam
Chi collabora con SurjaRing?

SurjaLink
I siti consigliati da SurjaRing

SurjaDono
Richiedi il dono del SurjaRing

ScambioBanner


powered by Neomedia

© Copyright Surja s.a.s. Tutti i diritti riservati.
È vietato utilizzare i contenuti di questo sito senza autorizzazione.